La Goccia Briantea

Home Varie NUOVA TASSA SUI SERVIZI ( TASI) ANNO 2014
NUOVA TASSA SUI SERVIZI ( TASI) ANNO 2014 PDF Stampa E-mail
Giovedì 30 Ottobre 2014 08:47

Per l’anno in corso la scrivente Amministrazione comunale è riuscita a non aumentare le  aliquote per l‘IMU ma ha dovuto, suo malgrado , fissare  l’aliquota per la Tasi. Per agevolare i cittadini, ecco una mini guida su questa nuova tassa istituita dallo Stato:

CHI DEVE  PAGARLA= In caso di immobile occupato ( in affitto, in  comodato, ecc) la TASI è versata per il 10% dall’occupante e per il 90 % dal proprietario o dal titolare di diritti reali. Ognuno è tenuto a versare la propria quota di competenza.

IMMOBILI SOGGETTI ALLA TASSA : fabbricati ( compresa l’abitazione principale e pertinenze)  ed  aree edificabili.

IMPONIBILE- BASE SU CUI CALCOLARLA: lo stesso imponibile dell’IMU

SCADENZA PAGAMENTO:

1° RATA PARI AL 50%  = 16  OTTOBRE 2014

2° RATA PARI AL 50%  = 16 DICEMBRE 2014

MODALITA’ PAGAMENTO : Il versamento del tributo può essere effettuato indicando il codice catastale del Comune e i codici tributo dedicati mediante modello F24 presso le banche o gli uffici postali.

IMPORTO MINIMO ANNUALE A PERSONA DA VERSARE: €  12,00

ALIQUOTA:  2 per mille  -  fabbricati rurali 1 per mille

IMMOBILI NON SOGGETTI A TASI:   terreni agricoli;

La tassa potrà essere calcolata utilizzando l’apposito programma TASI sul sito del comune (come già avviene per l’IMU).

L’ufficio tributi sarà a disposizione per l’assistenza al calcolo, dal 15 settembre, ESCLUSIVAMENTE nei seguenti giorni  ed orari :

LUNEDI’ E SABATO dalle 10,00 alle 12,00

MERCOLEDI’ DALLE 10,00 ALLE 12,00 e DALLE 16,00 ALLE 17,30 .

Rogeno, 27 agosto 2014


Dall’anno 2014 lo Stato ha istituito la TASI (Tassa sui servizi indivisibili) il cui gettito viente introitato dal Comune, cui spetta la facoltà di stabilire, entro i limiti fissati dalla legge, l’aliquota da applicare ai propri cittadini e contribuenti. L’aliquota è calcolata (come già avviene per l’IMU) in base al valore catastale rivalutato degli immobili o al valore di mercato delle aree fabbricabili. Aldilà delle aliquote da applicare, che nel 2014 variano da un minimo dell’1 per mille ad un massimo del 3,4 per mille, la base di calcolo su cui si deve applicare la TASI è identica a quella su cui viene calcolata l’IMU. La TASI è stata istituita in quanto lo Stato ha ridotto i propri trasferimenti a favore dei comuni per finanziarne i bilanci; in particolare, nell’anno 2013 lo Stato versò ai comuni l’equivalente dell’IMU sulla prima casa, non più richiesta ai contribuenti, mentre nel 2014 tutto questo non si ripete e senza dimenticare che, ogni anno, i trasferimenti dallo Stato ai Comuni si riducono drasticamente. Così stando le cose, al Comune di Rogeno non è rimasto che applicare la TASI nella misura del 2 per mille, su tutti gli immobili e le aree fabbricabili, per recuperare quanto “tolto” dallo Stato e per mantenere i principali servizi che il Comune eroga ai cittadini.

IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TRIBUTI 

F.to Dott. Ambrogio Ratti

 

In Calendario

Febbraio 2019
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 1 2

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora