La Goccia Briantea

Home Rogeno Il gruppo cammino di Rogeno alla scoperta di quanto c’è di bello e prezioso sul nostro territorio TORNO, MOLINA e PALANZO tre piccoli gioielli del lago di Como
Il gruppo cammino di Rogeno alla scoperta di quanto c’è di bello e prezioso sul nostro territorio TORNO, MOLINA e PALANZO tre piccoli gioielli del lago di Como PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Novembre 2012 00:00

Con un timido raggio di sole in un cielo  bigio , la mattina del 14 novembre il paesino di Torno ci dà il benvenuto.  Attraverso stretti e serpeggianti vicoli ci inoltriamo nel borgo medioevale che ci regala scorci suggestivi e preziose testimonianze storiche e artistiche. Sulla piazzetta vicini al molo, si affaccia la duecentesca chiesa parrocchiale di Santa Tecla con una semplice facciata ornata da un portale rinascimentale e da un rosone gotico. Raggiungiamo poi in la chiesa di S. Giovanni e del Santo Chiodo, la più antica del paese. Elegante e sobria con un portale ricco di statue, fregi  e bassorilievi. L’interno è arricchito da antichi dipinti e in un cassone, dietro l’altare maggiore chiuso da sette serrature, si conserva un chiodo della croce di Gesù. Riprendiamo l’auto e saliamo verso i monti circostanti. Prima tappa: Molina, un borgo tutto in pietra che emana un clima di pace e di serenità. Attraverso sottopassi ad archi entriamo nelle sue strette vie e nella piazzetta della chiesa dove ammiriamo le vecchie case che mostrano i segni di un antica ricchezza con i bei portali in granito e i balconcini in ferro battuto. Un grosso ammonite incastonato in una facciata e un tombino in pietra dalle strabordanti misure attirano la nostra curiosità. Sembra di essere in un’altra dimensione: niente macchine, né bici, né smog. Un solo negozio di alimentari, un solo bar-ristorante. Che pace!!  Una piacevole camminata fino ad una Cappelletta ci regala scorci suggestivi sul lago .E poi, su per una ripida scalinata di 300 gradini per conoscere angoli sempre più belli. Qualcuno ha un po’ d’affanno, ma avanti!!!! Siamo o no un gruppo di cammino??? La fame si fa sentire. Nella vecchia Hosteria Molina gustiamo un ottimo stracotto con polenta e un sostanzioso assaggio di polenta uncia. Una fetta di torta, un buon bicchiere di vino, un’allegra cantatina e via….ci sono ancora tante cose da vedere. Raggiungiamo Palanzo e lo percorriamo in lungo e in largo, su e giù per le sue vecchie contrade, tra le case di pietra chiuse da maestosi portoni di legno. È difficile descrivere la calma e il sapore antico che si respira quando si cammina per questi paesini, ognuno tipico ed unico a suo modo. E giungiamo ad un rustico di pietra costruito appositamente per custodire un impianto dichiarato monumento nazionale per le sue straordinarie dimensioni e per l’ottimo stato di conservazione: il torchio del 1572.    Antico  e maestoso è formato da un tronco di castagno lungo più di 12 metri e con la circonferenza di 3 metri. La vita che lo fa muovere è in noce ed è alta 6 metri. Serviva per pigiare l’uva ed è tutto funzionante. C’è  anche tempo per una tranquilla camminata tra i boschi e così di buon passo siamo verso la chiesetta della Madonna del Soldo costruita nel 1500 in un bel punto panoramico. Tutt’intorno boschi incontaminati che in questa stagione sono accesi di mille colori: il rosso, il giallo, l’arancione. Sul sentiero davanti a noi cammina tranquilla una coppia di fagiani; la nostra presenza non li disturba. E giù sotto di noi il lago dorme tranquillo avvolto in una leggera foschia che rende il tutto così semplicemente stupendo.

A.M.

 

In Calendario

Aprile 2019
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora