La Goccia Briantea

Home Varie Omar Mambretti: Megane Trophy V6 Eurocup sul circuito ungherese Hungaroring
Omar Mambretti: Megane Trophy V6 Eurocup sul circuito ungherese Hungaroring PDF Stampa E-mail
Venerdì 02 Novembre 2012 09:42

Omar e la sua squadraIl talento indiscusso e la vera pura passione che lo contraddistinguono hanno portato Omar ad affrontare una nuova entusiasmante avventura sul circuito internazionale dell’ Hungaroring a Budapest, in Ungheria.
Un’esperienza totalmente nuova per il pilota di Rogeno, è riuscito infatti a disputare una gara del Megane Trophy V6 Eurocup all’interno del contesto prestigioso del World Series By Renault.
Per Mambretti, che ha alle spalle una notevole esperienza con le monoposto sugellata anche dal titolo di vicecampione Formula Renault 2000 dello scorso anno,  è stata in assoluto la prima avventura su una macchina a ruote coperte. Nonostante ciò,  il pilota è riuscito a difendersi ottimamente ed ha portato a termine una gara ricca di emozioni e di colpi di scena.

OMAR, COSA TI HA SPINTO A PROVARE UNA MACCHINA COSI’ POTENTE A RUOTE COPERTE?
-Ho deciso di fare questa esperienza perché mi è stata offerta la possibilità e non avrei mai potuto rifiutare una categoria così prestigiosa! E’una macchina fantastica e davvero potente, basta pensare ai suoi 420 cavalli. Mi sono trovato molto bene a guidarla anche se naturalmente ho dovuto conoscerla ed adattarmi. Sono stato seguito alla perfezione da tutto il team, la loro professionalità mi ha permesso di sentirmi sicuro e in buone mani, questo è un aspetto fondamentale per me.

E’ STATA UNA GARA MOLTO IMPEGNATIVA A LIVELLO FISICO E MENTALE?
-Assolutamente si. Restare per 45 minuti all’interno di un abitacolo con temperature molto elevate non è facile, bisogna avere una buona preparazione fisica che permetta di non disidratarsi e di mantenere un buon livello di lucidità mentale. Questo ho potuto verificarlo durante il pit-stop, circostanza totalmente nuova per me, dove è richiesta una grande lucidità psicofisica. Se devo essere sincero ero molto preoccupato per la preparazione fisica,  nei mesi scorsi mi sono allenato molto, fortunatamente sono riuscito ad affrontare l’impegno agonistico nel modo migliore.

COSA TI HA ENTUSIASMATO MAGGIORMENTE?
-E’ stato bellissimo il calore del pubblico, c’erano circa 120 mila spettatori, non ho mai visto così tanta gente girare nel paddock alla ricerca di foto e autografi. Tante famiglie con bambini entusiasti, ragazzi e ragazze appassionati..Persone educate che in modo civile giravano in autodromo senza creare alcun problema. In Italia non è così, dove c’è tanta gente si verificano incidenti, violenze, poi bisogna dire che qua da noi il motorsport non è così amato e seguito come lo è invece all’estero... In Italia lo sport da vetrina è solo ed esclusivamente il calcio purtroppo.

SEI SODDISFATTO DI QUESTA TUA NUOVA ESPERIENZA?
-Sono contento della mia prestazione, sono riuscito a gareggiare fino alla fine portando a termine una gara bellissima. Alla prima curva ho sentito un forte colpo sulla ruota posteriore, mi hanno buttato fuori pista e la macchina si è spenta. Soltanto dopo aver effettuato la procedura di accensione sono riuscito a ripartire ed ho capito subito che la sospensione era danneggiata. Dal box, via radio, mi incitavano a continuare e  lottando sono riuscito a concludere la gara al nono posto finale nonostante le difficoltà che mi si sono presentate.
Ho gareggiato insieme a piloti di alto livello , questo è stato per me sicuramente molto stimolante ed entusiasmante.
Vorrei ringraziare il mio principale sponsor, Elettrica Rogeno, che come sempre mi ha supportato e mi ha dato la possibilità di vivere questa nuova avventura.
Grazie all’Oregon Team e ad Enrico per la loro assoluta professionalità, il loro aiuto e per avermi preparato una macchina perfetta.
E’stato di sicuro uno dei week end di gara più belli della mia vita, ed un grazie speciale lo voglio fare alle persone che erano fisicamente con me.. Claudio, Milena, Fabio e Alessandra, grazie di cuore per il vostro importante sostegno e per la compagnia graditissima, ci siamo divertiti e sono certo che questa esperienza resterà un bellissimo ricordo per me e per voi!
A.F.

 

In Calendario

Luglio 2019
D L M M G V S
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora