La Goccia Briantea

Home Rogeno Si... Riparte
Si... Riparte PDF Stampa E-mail
Mercoledì 30 Maggio 2012 00:00

Gruppo micologico RogenoCome ogni anno, in questo periodo, ci si prepara alla “caccia del porcino” disdegnando altri funghi buonissimi ma per molti sconosciuti. Voglio ricordare a tutti il regolamento e alcune regole indispensabili:

REGOLAMENTO “TIPO” PER LA RACCOLTA DEI FUNGHI EPIGEI  Legge n. 352 del 23-8-93 e Legge della Regione Lombardia n. 24 del 23-6-97. Nel territorio dei Comuni... è regolamentata da parte della Comunità Montana e Comuni, la raccolta dei funghi epigei freschi, limitatamente ai corpi fruttiferi indicati nelle leggi in oggetto. MODALITA’ DI RACCOLTA 1. La raccolta è consentita nel periodo dal 1°giugno al 31 ottobre  unicamente ai possessori di apposito tesserino stagionale o giornaliero rilasciato dai Comuni o da strutture dagli stessi autorizzate (dove è obbligatorio); 2. la raccolta è ammessa dall’alba al tramonto con una limitazione pari a 3 kg per persona, tranne che il peso non venga superato da un singolo esemplare,  oppure si tratti di un unico carpoforo di Armillaria mellea; 3. la raccolta deve essere effettuata in modo esclusivamente manuale, senza quindi attrezzi ausiliari quali rastrelli, uncini od altro, fatta salva la raccolta di Armillaria melleaper la quale è consentito il taglio del gambo; 4. è obbligatorio effettuare una pulitura sommaria dei funghi eduli sul luogo di raccolta. La raccolta dei funghi da sottoporre al riconoscimento presso gli Ispettorati Micologici è necessario avvenga cogliendo esemplari interi e completi di tutte le parti utili al riconoscimento della specie; 5. è vietato il trasporto dei funghi in contenitori di plastica ed è obbligatorio l’uso di contenitori atti alla dispersione delle spore; 6.è vietata la raccolta di funghi decomposti e di ovuli chiusi e di Amanita cesarea; 7. è vietata l’asportazione, la raccolta e la movimentazione del terriccio e dello strato umifero; 8. è vietata la raccolta in terreni di pertinenza degli immobili destinati ad uso abitativo, salvo che ai proprietari; 9.la raccolta è vietata nelle aree di nuovo rimboschimento, fino a che non siano trascorsi 15 anni dalla messa a dimora delle nuove piante. IL TESSERATO HA L’OBBLIGO DI ESIBIRE IL TESSERINO

REGOLE INDISPENSABILI: 1. la scivolata va considerata uno dei pericoli maggiori dei cercatori di funghi; eventuali dubbi possono essere cancellati constatando che il 70% delle persone decedute calzava stivali di gomma. Munirsi quindi di un buon paio di scarponi da montagna e di un buon bastone per appoggio;

2. comunicare sempre a famigliari  o  conoscenti il luogo e possibilmente il percorso che si intende fare;

3. è bene ascoltare il bollettino meteorologico e in caso di cattivo tempo rinunciare all’uscita, comunque è sempre buona regola essere attrezzati per la pioggia e possibilmente mettersi vestiti vistosi;

4. per ultimo, ma non per importanza, raccogliere solo i funghi che si conoscono,

in nessun caso vale la pena di provare, il rischio è troppo grande.

Per finire ricordo la serata del 04/06: RARITA’ FLORISTICHE DELL’ARCO ALPINO Presso atrio scuole elementari – relatore CASTELLI FERRUCCIO.

Molteni Franco

 

In Calendario

Febbraio 2019
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 1 2

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora