La Goccia Briantea

Home Varie In barca sul Lago di Pusiano per dimenticare Cernobyl
In barca sul Lago di Pusiano per dimenticare Cernobyl PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Ottobre 2011 10:34

In barca sul Lago di Pusiano per dimenticare Cernobyll Parco Regionale della Valle del Lambro ha collaborato con l’associazione «Mondo a Colori» e ha offerto a venti ragazzi dell’Ucraina di fare un soggiorno in un ambiente naturale incontaminato

TRIUGGIO – Sono arrivati in venti dall’Ucraina e dalla Bielorussia e hanno scelto l’ambiente naturale del Parco Regionale della Valle del Lambro per la loro vacanza rigenerante in Italia. Venti «ragazzi di Cernobyl», ospiti dell’associazione  «Mondo a Colori», una Onlus di Orsenigo (Co), hanno trascorso un pomeriggio sul Lago di Pusiano. Accompagnati dai volontari, hanno percorso in lungo e in largo le coste di uno degli specchi d’acqua più suggestivi della Brianza. Poi si sono concessi una gita in battello. Ospitalità terapeutica - Il progetto di ospitalità terapeutica dell’associazione «Mondo a Colori» prosegue da quindici anni. I venti ragazzi giunti in Brianza provengono dall’orfanotrofio di Schors, al confine tra l’Ucraina e la Bielorussia. Si tratta di una delle regioni più povere e arretrate dell’Est europeo. Ma il problema più grave restano le conseguenze, ancora vivissime, dell’incidente nucleare accaduto a Cernobyl. Una catastrofe ambientale avvenuta ben 25 anni fa. Eppure, ancora capace di provocare danni alla salute della popolazione locale. «I ragazzi che abbiamo ospitato – spiegano la presidentessa dell’associazione Pinuccia Maggi e il marito Ferruccio Miotto - sono nati molti anni dopo la catastrofe di Cernobyl. Eppure, la loro salute è messa seriamente a repentaglio dalle radiazioni. Ma si può fare molto per loro. Una delle soluzioni più efficaci e allontanarli il più possibile dalle radiazioni. Basta un solo mese di allontanamento, e la loro intensità viene addirittura dimezzata». Nemici radioattivi - Sono due i «nemici radioattivi» dei ragazzi di Cernobyl: il Cesio 137 e il Plutonio. Mentre la prima sostanza si degrada entro 35 anni, per il secondo sono necessari milioni di anni prima che sia inoffensivo per l’uomo. Ancora oggi le radiazioni continuano a sprigionarsi dal sarcofago dove è rinchiuso il reattore della centrale atomica di Cernobyl, che è incrinato. In Ucraina e Bielorussia ancora oggi l’ambiente naturale è profondamente inquinato dalla radioattività. L’associazione «Mondo a Colori» accoglie sia i ragazzi che vivono in famiglia, sia quelli che si trovano nei numerosi orfanotrofi.

 

In Calendario

Febbraio 2019
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 1 2

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora