La Goccia Briantea

Home Merone UN OSTELLO PER L’OASI DI BAGGERO
UN OSTELLO PER L’OASI DI BAGGERO PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Giugno 2011 15:32

Posa della prima pietra per il nuovo ostello che nascerà entro un anno all’interno dell’Oasi di Baggero recuperando un vecchio edificio utilizzato dalla Cementeria di Merone come deposito automezzi.
Si tratta di un progetto predisposto dal Parco della Valle del Lambro, che ha ottenuto in comodato d’uso l’area dalla Holcim fino al 2070 in convenzione con i comuni di Merone, Lambrugo, Monguzzo e Lurago d’Erba nei cui territori è compresa l’Oasi. Il costo complessivo dell’intervento sarà di 1.300.000 € circa finanziati dalla Regione Lombardia. Verrà realizzato un nuovo centro polifunzionale che farà crescere il valore dell’Oasi con l’obiettivo principale di promuovere l’educazione ambientale; avrà 25 posti letto, l’appartamento per un custode, due laboratori per il monitoraggio dell’aria e dell’acqua, un bar, un’area di ristoro e sarà tra i più attrezzati a livello europeo. “Non è vero che l’uomo rechi solo danno all’ambiente” ha esordito Emiliano Ronzoni, presidente del Parco della Valle del Lambro all’apertura della cerimonia che ha dato il via ai lavori “l’Oasi di Baggero, una ex cava, ora è uno dei luoghi più belli della Brianza. Abbiamo pensato questo ostello per ospitare le scolaresche assieme ai propri insegnanti che faranno visita all’oasi stellare al riparo dall’inquinamento luminoso; oltre all’esperienza del dormire assieme troveranno aule per l’educazione ambientale. L’ostello sarà poi al servizio del cicloturismo che, anche dall’estero, percorre le nostre strade e non trova servizi adeguati e si troverà in prossimità della pista ciclo pedonale in fase di realizzazione che da Monza giungerà ad Erba. Infine l’ostello sorgerà a poca distanza da due SIC di importanza comunitaria: il lago di Pusiano, e ad Eupilio sorgerà un nuovo centro remiero di importanza a livello internazionale, ed il lago di Alserio con le sue bellezze naturalistiche. Dobbiamo ringraziare l’impegno del Parco, della Regione Lombardia e dei numerosi sindaci coinvolti, molti dei quali presenti e sognamo per il prossimo anno, quando faremo l’inaugurazione, di presentare un progetto di un planetario per fare vedere il cielo anche nelle giornate più brutte”. Ha preso poi la parola Alessandro Colucci assessore della Regione Lombardia ai sistemi verdi e paesaggio. “l’obiettivo di questo intervento” ha affermato l’assessore Colucci “è quello della tutela del territorio nell’ottica dello sviluppo sostenibile col quale si possono generare economia e posti di lavoro; opportunità da sfruttare in vista dell’EXPO’ per fare conoscere l’oasi e far arrivare il turismo italiano e straniero. Da una cava abbiamo ottenuto uno dei luoghi  più suggestivi della Regione che colpisce ed impressiona.” Dopo il vice presidente della Provincia di Monza e Brianza che ha ricordato l’importanza di collegare l’oasi di Baggero col Parco di Monza, è intervenuto Marco Sangiorgio, sindaco di Monguzzo, in rappresentanza di tutti i quattro sindaci dei comuni che si sono impegnati nel progetto, il quale ha ricordato come già da anni l’oasi sia un via vai di visitatori e che con l’ostello si compie un altro passo per rendere ancora più fruibile il sito. Infine Domenico Salvadore, amministratore delegato Holcim, che ha elogiato la lungimiranza dei suoi predecessori quando nel ’69, con la cessazione dell’attività estrattiva, hanno subito pensato alla riqualificazione della zona. Con la benedizione di Don Ottavio Villa, parroco di Merone, sono stati posati i primi mattoni e si è dato il via ai lavori che dovrebbero concludersi entro la primavera del 2012.

 

In Calendario

Luglio 2019
D L M M G V S
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora