La Goccia Briantea

Home Varie Asso: il vincolo sulla cascata cancella il supermercato!
Asso: il vincolo sulla cascata cancella il supermercato! PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Maggio 2011 14:58

“Ora l’area deve essere classificata come non edificabile anche dal PGT del Comune di Asso”

ASSO (CO) – “Con il vincolo di inedificabilità su tutta l’area della cascata Vallategna di Asso, il progetto del supermercato viene definitivamente cancellato!”. Così il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” interviene in merito alla proposta di vincolo votata all’unanimità dal Consiglio Provinciale di Como. Il vincolo, una volta apposto, scongiurerebbe per sempre l’assurdo progetto del supermercato di Asso.

Commentano gli ambientalisti: “Un plauso alla decisione del Consiglio Provinciale; ora chiediamo alla Regione Lombardia e alla Soprintendenza di affrettarsi a concludere l’iter per l’apposizione del vincolo, per dire la parola fine al progetto del supermercato.  Infatti l’edificazione in quell’area risulterebbe insensata: oltre alla deturpazione paesaggistica della cascata (che risulta in parte vincolata già dal 1922), si è in presenza di rischio idrogeologico per le possibili esondazioni del torrente Foce e del fiume Lambro, e di rischio per la caduta di massi dalla parete a piombo sovrastante l’area”.

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” torna a richiedere il cambio di destinazione urbanistica dell’area della Vallategna: “Anche nel Piano di Governo del Territorio (PGT) di Asso, in fase di stesura, l’area deve essere classificata come non edificabile, eliminando la classificazione attuale a zona commerciale. La bellezza naturale della cascata deve essere preservata per sempre!”.

CIRCOLO AMBIENTE “Ilaria Alpi”

 

In Calendario

Aprile 2019
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Lago di Pusiano, ristoranti, hotel, B&B, informazioni turistiche

Il portale del Lago di Pusiano:
Informazioni turistiche, ristoranti, hotel, bed and breakfast, arte, cultura, sport, natura, eventi ... e molto altro ancora